- Azienda La Passitaia

Vai ai contenuti

Menu principale:






Muffe
da sogno

Nella “strada dei sette venti” a sera si rincorrono vortici di tramontana che portano il fresco, se non addirittura il freddo, anche dopo una giornata calda: nulla di strano per un luogo di alta collina o di montagna, ma certamente un’alchimia unica per un borgo, Barengo, posto a soli 225 metri sul livello del mare, quasi a far da cerniera tra la risaia e la collina novarese.
Qui, nella “strada dei sette venti”, Elisabetta ed Ernesto hanno la grande intuizione e oltre alle uve di Erbaluce coltivano il sogno di produrre un vino da uve botritizzate, uno dei pochissimi dell’intero panorama nazionale e forse l’unico del Piemonte.
L’esperimento riesce, le muffe nobili attaccano gli acini e da questi si ottiene un vino di personalità unica e dal profilo organolettico che ha reso celebri i “muffati” di altissimo lignaggio.
In antichi locali medievali, in quella che un tempo era chiamata la “strada dei sette venti”, Elisabetta ed Ernesto creano la Passitaia e chiamano il loro sogno MUFii.
Poi un giorno incontrano i ragazzi della Torraccia del Piantavigna di Ghemme e decidono di continuare con loro la loro strada: a Barengo la Passitaia coltiva, appassisce e “botritizza” le uve; a Ghemme Torraccia si incarica di farle diventare vino e poi di affinare quel vino, imbottigliarlo e offrirlo alla propria clientela.
L’alchimia che avviene sulle bucce dell’uva si ripete sul mercato: un esempio di collaborazione intelligente, per certi versi unica, innescata dalla magia di quei venti che la sera si rincorrono nella famosa “strada”.


                            dott. Alessandro Francoli
Presidente Az. Torraccia del Piantavigna

Ghemme, 29 agosto 2018



VISITA IL SITO
 
Azienda La Passitaia

Via Paola Bellini 18 28010 Barengo (NO) Italia
P.IVA 08160190156

Per contattarci: info@lapassitaia.it
Torna ai contenuti | Torna al menu